Infrastrutture


La fantasia è da sempre la migliore compagna di gioco.

In questa sezione troveremo alcuni utili consigli per dare una mano a questa nostra vecchia e cara amica a rendere il nostro tavolo da gioco il più accattivante e piacevole possibile.

A fianco potete trovare tante piccole idee e consigli per realizzare il vostro piano di gioco tridimensionale, aggiungendo isole, atolli, profili costieri, aeroporti, fortezze marine, che potrete realizzare voi stessi con facilità.

Come potrete vedere i materiali proposti sono tutti facilmente reperibili e di basso costo e con un pò di pazienza e divertimento potrete realizzare un intero set di infrastrutture alternativo a quello base fornito dal gioco.

Buon lavoro e soprattutto buon divertimento.



Navi di Carta


Il regolamento non prevede miniature ma solo simulacri degli elementi scenici e delle navi realizzati in cartoncino.

Chi ne avesse voglia in alternativa a realizzare infrastrutture di polistirene o acquistare modelli in scala delle navi potrà con un po’ di buona volontà dare un aspetto più tridimensionale ai nostri simulacri di cartoncino.

Prima di tutto le navi e le infrastrutture devono essere ritagliate con cura utilizzando una buona forbice o un cutter affilato.

Una volta effettuata questa operazione dobbiamo decide su quale tipo di materiale incollare i nostri simulacri.

Potete utilizzare del cartoncino di vari spessori, oppure del plasticard o del poliplat.

Il cartoncino è facile da reperire e facile da tagliare ma dovete fare molta attenzione che sia della tipologia giusta per fare in modo che non si incurvi a contatto con l’umidità.

Il plasticard e il poliplat non hanno questo problema anche se costano un po’ di più.

Il plasticard sono fogli di plastica che variano da spessori inferiori al millimetro fino a 2 o 3 millimetri.

Come abbiamo già detto in altre sezioni è reperibile nelle cartolerie o nei negozi di modellismo in fogli della dimensione di un A4 e non sono dissimili dalla plastica con cui sono fatte le carte di credito e le tessere telefoniche.

I fogli più sottili si tagliano agevolmente con una forbice, quelli più spessi si devono incidere leggermente con un cutter e poi vanno spezzati.

Il poliplat invece sono due sottili fogli di materiale plastico che racchiudono una sostanza spugnosa e leggerissima. Anche di questo materiale ne esistono di vari spessori ed è facilissimo da tagliare con un buon cutter.

Le sagome delle unità navali debitamente ritagliate ed incollate su una sagoma spessa dai 2 ai 3 millimetri riusciranno a creare un buon effetto di tridimensionalità e saranno decisamente più facili da spostare che il semplice cartoncino.

La colla vinilica và benissimo per incollare le sagome su cartoncino e gli altri materiali a patto che non si esageri e che se ne utilizzi uno strato minimo al fine di non impregnare troppo la sagoma di cartone.

Anche l’utilizzo di colla spray dovrebbe dare un ottimo e più sicuro risultato.

Con un minimo di pazienza in più sarà possibile creare sagome su due, tre o quattro livelli, scegliendo adeguatamente lo spessore dei materiali utilizzati.

Basterà ritagliare le varie sezioni che vogliamo visualizzare su un certo livello e poi preparare un pezzo di plasticard , cartone o poliplat adeguato sul quale incollare l’immagine.

Il primo strato per il ponte, il secondo per le artiglierie e il ponte rialzato, il terzo per il torrione e i fumaioli.

Gli eventuali vari strati di plasticard o poliplat potranno essere incollati tra loro con della colla liquida per plastica.

Spunti

Pic 4
© 2010 Admiral
Amministratore sito Luigi Maini - Via Piandarana 11 - 19122 La Spezia - CF: MNALGU68C19E463Y